I giochi che voglio vedere da Obsidian

Quando ho saputo che Obsidian avrebbe annunciato un nuovo gioco nel corso della scorsa conferenza Microsoft del 14 novembre non avevo particolari aspettative, dopotutto The Outer Worlds (di cui qui non ho ancora parlato, ma se vi interessa trovate la mia recensione nelle pagine di IGN Italia) era appena stato pubblicato e il suo team difficilmente sarebbe stato pronto ad annunciare un seguito o un nuovo progetto, ma chissà, magari un team più piccolo avrebbe potuto mostrare qualche nuovo titolo dal budget contenuto ma comunque interessante e che potesse raggiungere gli scaffali (digitali) già nei prossimi mesi.

Beh, più o meno si può dire che sia andata così, se non per il fatto che il gioco annunciato, Grounded, è un survival con enfasi sulla coop, con un tono e una direzione artistica che lo fanno pure sembrare un gioco per tutta la famiglia e non mentirò, non è proprio ciò che speravo di vedere. Non solo perché non sono un fan dei survival, ma anche perché non ho molta fiducia nella capacità di Obsidian di reinventarsi e sperimentare in altri generi, dopo una vita passata a sfornare giochi di ruolo, spesso pure molto ben fatti.

Ma non sono qui per parlare di Grounded, oggi voglio provare a guardare al futuro con un po’ di ottimismo e provare ad immaginare alcuni dei giochi che la software house californiana potrebbe sfornare nei prossimi mesi e anni, giochi che — diversamente da Grounded — sarei decisamente interessato a vedere sul monitor del mio pc.

Alpha Protocol 2

Alpha-Protocol-1620x800.jpg

Beh, magari non proprio un seguito diretto, visto che il franchise è ancora nelle mani di SEGA, ma in verità un erede spirituale andrebbe comunque più che bene. Sì perché Alpha Protocol, al netto dei suoi numerosissimi problemi, aveva tantissime idee interessanti che potrebbero risplendere ancora di più ora che Obsidian ha accesso ai fondi quasi illimitati di Microsoft, che permetterebbero anche di limare i difetti di natura tecnica che avevano purtroppo inficiato sulla qualità del titolo uscito nel 2010.

Però sarebbe bello tornare a interpretare il James Bond di turno, in un’ambientazione che si vede molto raramente nel mondo dei videogiochi (e praticamente mai in quello dei giochi di ruolo), questa volta con un gameplay più rifinito e più aperto, in cui sia sempre possibile scegliere come affrontare le missioni in cui ogni approccio sia ben realizzato, che si tratti dello stealth o delle sparatorie con le spie o i soldati nemici. Ovviamente mantenendo quelli che sono i pregi dell’originale Alpha Protocol: dialoghi convincenti e personaggi intriganti, la varietà degli scenari e delle missioni da affrontare, le numerose scelte da fare, una struttura narrativa non-lineare che si evolve in base alle scelte del giocatore… gli ingredienti per un gran bel gioco ci sarebbero tutti.

L’erede di Darklands

un combattimento in Darklands

Se Alpha Protocol 2 avrebbe bisogno di un budget da vero e proprio AAA per emergere e raggiungere finalmente le sue piene potenzialità, ci sono altri progetti su cui Obsidian potrebbe lavorare che non necessiterebbero grandi dispendi di capitale né team particolarmente numerosi. Uno di questi sarebbe un progetto caro a Josh Sawyer, Design Director di Obsidian e veterano che ha lavorato sui due Icewind Dale (e altri progetti poi cancellati come gli originali Fallout 3 e Baldur’s Gate 3) ai tempi di Black Isle, ma anche su giochi come Fallout: New Vegas e Pillars of Eternity più di recente.

Il designer della software house californiana ha infatti spesso dichiarato che vorrebbe lavorare su un gioco di ruolo ispirato a Darklands del 1992, riprendendone l’ambientazione storica (pur con qualche piccolo elemento magico e di folklore), la natura aperta e i combattimenti a turni. Certo, non sarebbe un gioco in grado di vendere milioni e milioni di copie quanto un progetto più di nicchia, però Divinity: Original Sin ha dimostrato che i giochi a turni possono rivelarsi anche grandi successi, mentre Kingdom Come: Deliverance ha speronato la causa dei gdr storici… e l’idea di esplorare l’Europa del tardo medioevo al posto dell’ormai fin troppo abusata classica ambientazione fantasy, beh a me intriga parecchio.

Pillars of Eternity III

pe-wallpaper-logo-1920x1080

Qui non ho particolare fretta, il secondo capitolo è uscito solo un anno fa e per altro, pur avendolo apprezzato, penso sia globalmente un po’ meno riuscito del predecessore. Tuttavia da fan dei giochi di ruolo isometrici fin dai tempi di Baldur’s Gate, mi spiacerebbe vedere questa serie messa a riposo per sempre quando penso che possa avere ancora qualcosa da dire, magari facendo un po’ di chiarezza in più sulla direzione da prendere.

Certo, Pillars of Eternity III o il sopracitato gdr storico di Sawyer potrebbero non sembrare due progetti particolarmente interessanti per Microsoft che spesso ha scelto di supportare giochi decisamente più mainstream, ma penso che ci sia comunque spazio per questo tipo di esperienze, anche considerando che se l’idea del colosso americano è di continuare a puntare sul GamePass servirà un catalogo vasto, vario e in continua espansione, che può essere ben rimpinguato sia dagli Halo e i Forza, sia da titoli un po’ più di nicchia.

Se non Pillars of Eternity III, anche uno spin-off tattico o un progetto come Tyranny (un po’ più rifinito, però) potrebbe essere molto interessante. Basta non seguire l’esempio di BioWare con Dragon Age, perché vedere PoE imboccare la strada della semplificazione o virare totalmente su azione ed effetti speciali a scapito di tattica e strategia sarebbe qualcosa di cui farei volentieri a meno.


Bene, per oggi può bastare così e spero che il tempo non dimostrerà che sono stato fin troppo ottimista in queste mie previsioni. Il prossimo annuncio della Obsidian post-acquisizione spero proprio che sia qualcosa di ben più interessante di Grounded, anche perché sennò i segnali per il futuro della software house inizierebbero a non essere molto incoraggianti… Non resta che aspettare qualche mese.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...